Rinite allergica: cosa è?

Si definisce rinite allergica una patologia causata dalla reazione del nostro organismo al contatto con determinati allergeni presenti nell’ambiente. Un fenomeno che causa l’infiammazione della mucosa nasale e altri sintomi molto simili a quelli del raffreddore.

Alla base della rinite allergica vi è una reazione eccessiva del nostro sistema immunitario nei confronti di determinati allergeni.


Rinite allergica: come riconoscerla

I sintomi della rinite da allergia sono molto simili a quelli di un comune raffreddore:


  • prurito al naso e starnuti continui

  • lacrimazione

  • naso che cola

  • congestione nasale e difficoltà a respirare



Nei casi più gravi, inoltre, si possono riscontrare sintomi come senso di oppressione al torace, disturbi del sonno e complicazioni della condizione asmatica. Sintomi simili ma due patologie diverse:

raffreddore

risposta del sistema immunitario ai virus

rinite allergica

risposta del sistema immunitario ad allergeni

Cosa scatena la rinite allergica?

Il contatto con gli agenti che possono scatenare la patologia come pollini, acari, esposizione a peli di animali, produce nell’individuo allergico una reazione anomala del sistema immunitario e, come conseguenza, il rilascio di istamina.

Istamina: è una sostanza che irrita la mucosa nasale e le vie aeree e quindi è la causa dei fastidiosi sintomi correlati all’allergia.


Fattori di rischio e diagnosi della rinite allergica

Vi sono dei fattori ambientali e familiari che rappresentano dei possibili elementi di rischio per l’insorgenza della patologia.
Tra i soggetti maggiormente esposti vi sono:



  • quelli che hanno casi in famiglia di soggetti allergici

  • chi vive in aree inquinate

  • soggetti asmatici

In presenza di fattori di rischio suddetti o al presentarsi dei sintomi, una visita con uno specialista allergologo è fondamentale per inquadrare la patologia. Dopo una prima visita volta ad indagare principalmente l’anamnesi del paziente e quindi la storia familiare, le abitudini e lo stile di vita, vi sono dei test diagnostici necessari per effettuare la diagnosi conclusiva.


Rinite allergica: si può prevenire?

Prevenire l’insorgenza della patologia è impossibile, quello che un soggetto allergico può fare, però, è adottare dei comportamenti che lo aiutino ad entrare in contatto il meno possibile con gli allergeni che scatenano la reazione dell’organismo.

Tra i comportamenti consigliati ad esempio:



  • la pulizia frequente degli ambienti in cui il soggetto vive, specialmente per oggetti che tendono ad accumulare polvere e residui

  • evitare climi troppo secchi o troppo umidi

  • evitare il fumo

  • mantenere un regime alimentare sano ed equilibrato



MAGAZINE

Consigli contro
la
rinite allergica



No more posts


Ilmocin

LA TUA SALUTE AL CENTRO








Sono medicinali. Possono avere effetti
indesiderati anche gravi.
Leggere attentamente il foglio illustrativo.
Aut. del 14/11/2019



Copyright by Farmitalia 2018. Tutti i diritti riservati.